Comunicato stampa del 29 settembre 2016.

Comunicato stampa del 29 settembre 2016

Il  recente tentativo di furto nella scuola media “G. Ferraris” di Falconara  evidenzia l’urgente necessità di installare un sistema di videosorveglianza anche nelle scuole di Falconara nelle quali la giunta Brandoni non ha ritenuto opportuno installare tale impianto.

E’ evidente che l’assessore Signorini nello specificare ai media le scuole dove sono state inserite le telecamere, individua per esclusione le altre scuole non protette, orientando  indirettamente i malviventi. E’ assolutamente urgente e indispensabile l’installazione di sistemi di videosorveglianza e porte allarmate in tutti i plessi degli istituti comprensivi di Falconara. E’ inoltre improcrastinabile il potenziamento dell’illuminazione nei plessi in cui c’è evidente carenza, soprattutto nelle vicinanze degli ingressi alle scuole. Non garantendo la sicurezza delle scuole si vanifica l’attività dei dirigenti scolastici per introdurre nelle scuole strumentazioni tecnologiche innovative e si rendono inutili le iniziative dei genitori per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di attrezzature da donare alla scuola.

Si ricorda che gli istituti comprensivi sono scuole comunali e che la giunta, dallo scorso anno scolastico, ha tagliato drasticamente i fondi destinati al patto per la scuola, necessario per il funzionamento dei comprensivi; appare, quindi, doveroso  che i fondi derivanti dai tagli al budget delle scuole e, quindi, risparmiati  dall’ente locale, vengano reinvestiti in impianti di sicurezza e nell’illuminazione dei cortili scolastici come deterrenti per scongiurare i furti che continuano a ripetersi con troppa frequenza negli istituti del territorio. Mettere in sicurezza le scuole comunali dovrebbe rappresentare una priorità per tutti i sindaci, a maggior ragione per il  sindaco Brandoni che governa da otto anni la nostra città e che ha fatto della sicurezza un cavallo di battaglia per vincere le elezioni.

Il Pd ribadisce da anni la necessità di istituire il vigile di quartiere ed il rinnovo del protocollo di intesa tra comune, prefettura e forze dell’ordine per garantire una maggiore sicurezza del territorio e delle proprietà comunali.

Va, inoltre, riorganizzato il corpo dei vigili urbani che rimane a tutt’oggi senza comandante e sottodimensionato e che il sindaco ha colpevolmente abbandonato al proprio destino, ritenendolo una spesa inutile da tagliare e non invece una risorsa strategica per la sicurezza della comunità.

Franco Federici

Capogruppo Pd Falconara