Category Archives: Comunicati Segreteria

DOMENICA 3 MARZO ELEZIONE DEL SEGRETARIO DEL PARTITO DEMOCRATICO

Domenica 3 marzo 2019
Elezione del Segretario del Partito Democratico
a Falconara saranno aperti 3 seggi:

– Centro Commerciale  “Le Ville” 
– Centro Culturale  “Pergoli”  
– Castello di Castelferretti

I seggi saranno aperti dalle 8.00 alle 20.00;

Potranno votare iscritti e simpatizzanti presentandosi con il certificato elettorale

Le buone ragioni per andare a votare domenica:

1) E’ sotto gli occhi di tutti i disastri della coalizione Lega-5Stelle: Isolamento in Europa (magari Salvini si allea con Horban e Di Maio corre dietro ai Gilet gialli), tracollo della fiducia degli industriali (l’industria sta perdendo il 7%), sono sempre in campagna elettorale, hanno aumentato il debito pubblico, lo spread ha aumentato i nostri interessi passivi sul debito, hanno tagliato i fondi per la innovazione e la ricerca, non fanno investimenti, ecc…

2) Chi ci governa ha dimostrato una incompetenza e una improvvisazione mai registrata prima d’ora che ci sta facendo pagare ritardi su questioni decisive sopratutto negli investimenti. Hanno portato in Parlamento e nei Consigli regionali persone inconsapevoli e sprovviste di esperienza. Ogni tanto cacciano chi si oppone o chi chiede partecipazione: alla faccia del pluralismo.

3) Le bugie sono all’ordine del giorno: con il reddito di cittadinanza si cancellerà la povertà, quota 100 smantellerà la Fornero, faremo rimpatriare 600.000 stranieri, il 2019 sarà un anno bellissimo, ecc… Gli Italiani cominciano a capire chi hanno votato.

4) I 5Stelle rinunciano ai loro principi fondamentali per rimanere a galla: hanno votato contro la richiesta della Magistratura di sottoporre a giudizio Salvini, avevano giurato il contrario. Si sono rimangiati il limite dei due mandati parlamentari perché sostenevano che la politica non è una professione.

5) Una questione macroscopica: Salvini ha rubato 49 milioni di euro di denaro pubblico e ancora ha la faccia di stare al Governo. I 5Stelle giurarono che non avrebbero mai governato con i ladri. E’ molto strano che i media abbiano archiviato la truffa della Lega. E’ una scandalo incredibile.

6) Il tema della immigrazione è importante, ma è inaccettabile la strumentalizzazione che la Lega ne ha fatto. La questione più rilevante è la considerazione in cui la Lega tiene le persone: il decreto sicurezza aumenta la clandestinità. E’ chiaro l’intento di aumentare e di rendere instabile la permanenza degli stranieri senza permesso per costringerli a delinquere e poi denunciarli. E’ follia.

7) Sta emergendo, purtroppo lentamente, la campagna di odio seminata contro il PD per attribuirgli colpe mai avute da parte dei 5Stelle e della Lega. Comunque la prova più evidente è che con il PD.

Notiziario n.3 – Regolamento Comunale sulla installazione delle antenne

L’Amministrazione comunale aveva intenzione di portare all’ultimo Consiglio il nuovo Regolamento per l’individuazione dei siti dove installare i nuovi ripetitori per i telefonini.
Abbiamo convinto l’Amministrazione comunale a soprassedere a questa intenzione in quanto riteniamo che una decisione così importante vada assunta solamente dopo averla fatta conoscere preliminarmente ai cittadini.
L’Amministrazione aveva liquidato l’informazione sul Regolamento con un incontro di alcune associazioni (sembra che la partecipazione fosse di una decina di persone).
Abbiamo spiegato alla maggioranza che atti di questo genere, dove l’opinione pubblica è più sensibili per paura di possibili danno alla salute, dovessero essere partecipati ed ampiamente condivisi.
Questa posizione politica, assunta dal PD e condivisa da tutta la minoranza, è scaturita da una valutazione positiva del lavoro svolto dalla Soc. SIMPRO s.r.l. – RETE DI INGEGNERIA ITALIANA, che ha preparato il Regolamento.
Il Regolamento comunale è il frutto di una Legge regionale che dà la possibilità ai Comuni di individuare le zone in cui i gestori delle reti telefoniche potranno installare nuovi impianti. Ciò è molto utile per evitare che gli stessi gestori decidano autonomamente la localizzazione dei ripetitori, così come la Legge nazionale consente.
Un lavoro, quello della citata Società, che ha preso in considerazione molti aspetti: la densità della popolazione, gli edifici sensibili come scuole, asili, chiese e comunità, gli aspetti paesaggistici, le zone già svantaggiate da altri inciampi ambientali.
Per questo abbiamo concordato con l’Amministrazione tre assemblee cittadine, dove illustrare la proposta di Regolamento che poi sarà varata dal Consiglio comunale.
E’ una dimostrazione di come si esercita la vera partecipazione e di come la minoranza, costruttivamente, aiuta Falconara a crescere.

IL GRUPPO CONSILIARE E IL SEGRETARIO CITTADINO
Marco Luchetti                              Egidio Borsini
Franco Federici
Laura Luciani

Falconara 4/01/2019

Notiziario n. 2 – 29/12/2018

Notiziario n. 2
La conferenza stampa di fine d’anno della Amministrazione comunale di Falconara certifica un modo di gestire molto attento alla reclame. La figura del Sindaco campeggia quotidianamente sui giornali, ma i cittadini già notano un limite forte nell’impegno di far uscire Falconara dal suo stato di torpore in campo economico, sociale ed istituzionale. Volete un esempio: lo sbandierato atteggiamento di apertura ai comuni limitrofi sono solo chiacchiere, non c’è nulla di propositivo e di programmato.
In campagna elettorale il centrosinistra e i suoi alleati avevano proposto di aprirci al territorio circostante in materia urbanistica, sociale e dello sviluppo. L’Amministrazione mantiene il basso profilo di prima: tutto centrato sulla “promozione fotografica” mai sulla proposta.
L’isolamento continua: la vicenda delle barriere minacciate dalle Ferrovie ne è una prova. La mancanza di rapporto con RFI ci ha fatto scoprire l’esistenza di un tale progetto quasi casualmente. Bene l’opporsi, ma occorre prevenire certi eventi; questo lo si ottiene attraverso relazioni e conoscenza.
La stessa nuova attenzione sull’ambiente non si capisce a che cosa punti. Riteniamo positivo che dopo dieci anni l’ambiente sia un tema centrale (ci domandiamo dove fosse il Sindaco Signorini nei passati dieci anni), ma non conosciamo le idee della Amministrazione su cosa fare. Non basta aspettare un piano dell’ARPAM, ma discuterne e condividerne gli obiettivi.
Nei confronti dell’API appare un timido nuovo approccio. Aldilà della richiesta di revisione dell’Autorizzazione Integrale Ambientale, non cambia il rapporto con l’Azienda in termini di confronto, anche costruttivo, almeno per conoscere quello che l’API vuol fare in futuro, di come svilupperà la sua presenza in Falconara, in relazione ai suoi piani strategici che hanno ricadute fondamentali sul piano occupazionale e su quello ambientale. Nulla è cambiato con i dipendenti dell’API, occorre una nuova alleanza con i lavoratori che in più occasioni si sono sentiti accusati di responsabilità non a loro ascrivibili.
Se sul tema dell’ambiente qualche cosa si dice, nulla è stato fatto per la salute. Non si capisce il perché. Se è vero che gli esami epidemiologici hanno denunciato pesanti livelli di patologie neoplastiche perché non si fanno precise proposte all’ASUR di intervenire subito sul nostro territorio?
Tutto ciò fa parte di un modo di amministrare episodico. Già nell’Atto di indirizzo di inizio amministrazione denunciammo la mancanza di una vera programmazione.
La conferenza stampa di fine anno non indica una svolta, ma la conferma di una debolissima capacità di governo.
Potremmo continuare nell’indicare le carenze di prospettiva e di gestione, ma ci limitiamo a segnalare che lo scollamento tra l’Amministrazione e i Falconaresi è già in essere. A questo aggiungiamo una grande debolezza nella funzione amministrativa della maggioranza: le mancate presenze nelle Commissioni e in Consiglio comunale (più volte è venuto meno il numero legale in Consiglio per l’assenza dei Consiglieri di maggioranza) ne sono il segnale più evidente.
Occorre più impegno da parte degli Amministratori del Comune per risolvere i problemi e dare un futuro alla nostra Falconara.
Come opposizione non “giochiamo allo sfascio”, ma proporremo idee e programmi, speriamo di essere ascoltati.

IL GRUPPO CONSILIARE E IL SEGRETARIO CITTADINO
Marco Luchetti                              Egidio Borsini
Franco Federici
Laura Luciani

Falconara 29/12/2018