Sversamenti a Falconara: Una storia infinita e umiliante per la città

A seguito della risposta della Giunta alla nostra interrogazione sugli sversamenti a mare e della conferenza stampa congiunta dei Sindaci di Falconara e Ancona, abbiamo la prova certa che si è perso tanto tempo e siamo ancora agli inizi di una vicenda molto lunga.

Una conferenza stampa incomprensibile e sconcertante che ha certificato, con la complicità del Sindaco Signorini a rimorchio di Ancona, che il Consiglio Comunale di Falconara è stato esautorato da ogni decisione sulle priorità degli interventi e sui tempi di realizzazione. La stessa Assessora Barchiesi ha candidamente ammesso, per iscritto, che a tutt’oggi il nostro Comune non ha ancora avuto visione dell’ultimo studio di approfondimento commissionato da Vivaservizi e non è in possesso del Documento Preliminare di Progettazione.

Non abbiamo alcun interesse ad entrare in polemica con il Comune di Ancona: entrambi i Comuni hanno le loro criticità, ma aspettative e priorità diverse nella risoluzione del problema sversamenti. Noi rispondiamo ai cittadini falconaresi e al nostro Consiglio Comunale.

Nel merito delle decisioni comunicate in conferenza stampa, abbiamo fatto alcune valutazioni:

a) il progetto relativo alla soluzione “C” non è più di 40 milioni, ma di 22 milioni senza specificare cosa è stato eliminato o modificato. Ci domandiamo se la soluzione da 22 milioni è efficace per l’85% dei risultati o garantisce una copertura inferiore? Non è stato inoltre specificato da dove vengono i finanziamenti, se da un mutuo o da risorse europee, perché è ovvio che non possono essere garantiti dall’AATO n.2 che è un ente di programmazione degli interventi e nemmeno dal Bilancio di Vivaservizi che fa opere di investimento annuali per circa 20milioni per tutti i 45 Comuni.

b) nel mese di settembre prossimo verrà fatta la gara per l’affidamento della progettazione delle opere, finanziata con 3 milioni di euro, di cui 1 garantito da Viva Servizi e 2 dalla Regione con fondi CIPE.

c) Il tempo complessivo per realizzare gli interventi sarà di 8 anni (5 per la progettazione e 3 per la esecuzione). Sono tempi biblici, per opere di ordinaria complessità, se si considera che in otto anni è stata realizzata l’autostrada del Sole.

In sintesi il Gruppo PD ritiene che:

– Dopo tre anni di studi e approfondimenti si è partorito il classico topolino.

– Ci sono voluti ben 14 anni per Falconara, partendo dal progetto del 2005, per scoprire che ci vogliono sempre le vasche di prima pioggia in zona arenile o prima della ferrovia, essendo un dettaglio tecnico la loro forma costruttiva. L’unica novità partorita è la realizzazione di una condotta di gronda nella parte alta della città per alleggerire il carico a valle.

– Occorre ricordare che tra i vari studi e approfondimenti, a partire dal 2005, si sono spesi circa 300mila euro di soldi della collettività. Il tutto ha il sapore di una beffa,è una storia infinita e umiliante per la città!

Per il Gruppo Consiliare PD Falconara M.ma
Franco Federici

Loredana Pettinelli eletta nuovo segretario del Circolo di Falconara M.

Ieri sera all’unanimità il Direttivo del Circolo di Falconara M., dopo le dimissioni del segretario Egidio Borsini per motivi lavorativi e personali, sono stata eletta nuovo segretario.
Ringrazio chi mi ha preceduto per il lavoro svolto e chi mi ha dato fiducia.

Mi aspetta e ci aspetta un lungo e faticoso cammino, fatto di ascolto, di attenzione alle istanze della nostra comunità, di attenta analisi dell’operato dell’attuale maggioranza in Consiglio comunale, di proposte concrete, con uno sguardo anche alle vicende nazionali.

La prossima settimana divulgheremo un progetto di riorganizzazione del Partito Democratico, per cui tutti, iscritti e simpatizzanti, saranno chiamati a dare il proprio contributo nei vari settori di lavoro. Condivido pienamente il pensiero di Don Luigi Ciotti:
“Anche la politica più lungimirante e coraggiosa da sola può fare poco”, ed ho come riferimento l’articolo 4 della Costituzione secondo cui “COMPITO DI OGNI CITTADINO E’ CONCORRERE CON I PROPRI MEZZI ALLA REALIZZAZIONE DEL BENNE COMUNE”.

Da oggi continuerò il mio impegno per il Partito Democratico e per la mia città, in una veste nuova, ma con sempre maggior impegno e passione.

Loredana Pettinelli

DOMENICA 3 MARZO ELEZIONE DEL SEGRETARIO DEL PARTITO DEMOCRATICO

Domenica 3 marzo 2019
Elezione del Segretario del Partito Democratico
a Falconara saranno aperti 3 seggi:

– Centro Commerciale  “Le Ville” 
– Centro Culturale  “Pergoli”  
– Castello di Castelferretti

I seggi saranno aperti dalle 8.00 alle 20.00;

Potranno votare iscritti e simpatizzanti presentandosi con il certificato elettorale

Le buone ragioni per andare a votare domenica:

1) E’ sotto gli occhi di tutti i disastri della coalizione Lega-5Stelle: Isolamento in Europa (magari Salvini si allea con Horban e Di Maio corre dietro ai Gilet gialli), tracollo della fiducia degli industriali (l’industria sta perdendo il 7%), sono sempre in campagna elettorale, hanno aumentato il debito pubblico, lo spread ha aumentato i nostri interessi passivi sul debito, hanno tagliato i fondi per la innovazione e la ricerca, non fanno investimenti, ecc…

2) Chi ci governa ha dimostrato una incompetenza e una improvvisazione mai registrata prima d’ora che ci sta facendo pagare ritardi su questioni decisive sopratutto negli investimenti. Hanno portato in Parlamento e nei Consigli regionali persone inconsapevoli e sprovviste di esperienza. Ogni tanto cacciano chi si oppone o chi chiede partecipazione: alla faccia del pluralismo.

3) Le bugie sono all’ordine del giorno: con il reddito di cittadinanza si cancellerà la povertà, quota 100 smantellerà la Fornero, faremo rimpatriare 600.000 stranieri, il 2019 sarà un anno bellissimo, ecc… Gli Italiani cominciano a capire chi hanno votato.

4) I 5Stelle rinunciano ai loro principi fondamentali per rimanere a galla: hanno votato contro la richiesta della Magistratura di sottoporre a giudizio Salvini, avevano giurato il contrario. Si sono rimangiati il limite dei due mandati parlamentari perché sostenevano che la politica non è una professione.

5) Una questione macroscopica: Salvini ha rubato 49 milioni di euro di denaro pubblico e ancora ha la faccia di stare al Governo. I 5Stelle giurarono che non avrebbero mai governato con i ladri. E’ molto strano che i media abbiano archiviato la truffa della Lega. E’ una scandalo incredibile.

6) Il tema della immigrazione è importante, ma è inaccettabile la strumentalizzazione che la Lega ne ha fatto. La questione più rilevante è la considerazione in cui la Lega tiene le persone: il decreto sicurezza aumenta la clandestinità. E’ chiaro l’intento di aumentare e di rendere instabile la permanenza degli stranieri senza permesso per costringerli a delinquere e poi denunciarli. E’ follia.

7) Sta emergendo, purtroppo lentamente, la campagna di odio seminata contro il PD per attribuirgli colpe mai avute da parte dei 5Stelle e della Lega. Comunque la prova più evidente è che con il PD.